CyberTrainer - Tekne con Leonardo per la CYBER SECURITY

TEKNE srl

II progetto CYBERTRAINER risponde all'obiettivo strategico della S3 della Regione Abruzzo relativo alla sicurezza delle organizzazioni, dei sistemi ICT e degli apparati elettronici.
In particolare, CyberTrainer vuole progettare e realizzare un dimostratore tecnologico e definire, nel contempo, idonee tecniche e metodologie per abilitare attività di servizio con le seguenti principali focalizzazioni:
  • la formazione, l'addestramento e l'aggiornamento continuo del personale specializzato nella cyber security, mirato anche alla sperimentazione di nuove tecniche di difesa e di pratiche organizzative di gestione della sicurezza cyber
  • il test di apparati e dispositivi, tramite la capacità di mettere a disposizione ambienti realistici di prova per velocizzare il ciclo di sviluppo di nuovi prodotti, con specifico riguardo alle necessità di sicurezza relative a tecnologie emergenti, quali ad esempio l'Internet degli Oggetti e le comunicazioni 5G
  • la caratterizzazione dei servizi afferenti a scenari operativi propri di domini di industria di rilievo per la Regione Abruzzo (in particolare, il settore ICT, il settore automobilistico, la domotica e con possibile applicazione anche al settore elettromedicale ed a quello delle telecomunicazioni)
 
Il progetto è finanziato nell'ambito del POR FESR Abruzzo 2014-2020:
Linea di azione 1.1.1: "Sostegno a progetti di ricerca delle imprese che prevedano l'impiego di ricercatori presso le imprese stesse".
Linea di azione 1.1.4: "Sostegno alle attività collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi".
 
Il progetto è iniziato il 3 Aprile 2018 e si concluderà entro Agosto 2020.
 
Tekne collabora con il Capofila Leonardo su aspetti relativi alla sicurezza delle comunicazioni radio, con la realizzazione di un dimostratore tecnologico di un sistema di sensing in radiofrequenza (RF) multidimensionale distribuito basato su tecnologia Software Defined Radio (SDR), in grado di rilevare la presenza di trasmissioni e sorgenti di interferenza/jamming in frequenza, tempo e posizione geografica esistenti in una determinata area tramite l'elaborazione distribuita di dati rilevati sul campo da sensori cooperanti. La realizzazione di questo ambiente di test permetterà di testare le piattaforme che saranno sviluppate dagli altri partner principalmente nel contesto IoT e le funzionalità da fornire che saranno definite durante la fase di ricerca del progetto.
Questo ambiente di test potrà essere applicato a sistemi IoT in settori quali l'assistenza sanitaria, l'avionica, l'industria automobilistica, la gestione delle catastrofi naturali, la gestione dei grandi eventi etc.

Ultimo aggiornamento: